Risotto ai funghi!

Ci sono poche cose scontate nella vita, soprattutto nei piatti.

Mi sono resa conto che spesso può cambiare un intera ricetta e il suo sapore derivante da un solo ingrediente sbagliato o aggiunto.

Per non parlare della cottura. Basta un solo minuto in più o un pizzico di sale di troppo e il gioco è fatto, troppo salato, bruciato e così via…

Quando si prepara qualcosa bisogna sempre dedicarsi ad essa.

Anche quando si inforna qualcosa e si dà per scontato il tempo di cottura sulla confezione dobbiamo stare attenti e controllare spesso che tutto stia andando per il verso giusto.

Il riso è un po’così. Non è complicato ma richiede dedizione e cure. Sappiate che se scegliete questa ricetta che è un grandissimo classico di raffinatezza e un perfetto connubio di sapori, non porterete mai a tavola un piatto scontato.

Per farla ci vorranno pochi passi, ma decisivi. Vediamo insieme quali per una perfetta ricetta:

Ingredienti:

  • Riso Carnaroli 250 gr.
  • Funghi porcini o Champignon 400 gr.
  • Brodo vegetale q.b. (facoltativo se confezionato o fatto al momento stesso)
  • Prezzemolo q.b.
  • Vino bianco q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine q.b.

Tempo di cottura:

  • più o meno un’ora.

Per prima cosa ho messo sul fuoco dell’acqua con del brodo vegetale per poi aggiungerci anche delle carote e un po’di sedano per insaporire. Questo passaggio è facoltativo potete scegliere tranquillamente di prendere un brodo già pronto. Vi servirà per sfumare il nostro riso.

Poi ho lavato i nostri funghi e li ho tagliati a fette, per lasciarli cuocere in una padella con già dell’olio extra vergine e uno spicchio d’aglio (anche quest’ultimo opzionale). Ho spolverato a metà cottura con del sale e prezzemolo.

Mentre aspettiamo la cottura dei nostri amatissimi funghi, e il brodo ormai è abbastanza caldo, in una padella antiaderente aggiungiamo un filo scarso di olio extravergine e gettiamo il nostro riso, ancora crudo, al suo interno. Per lasciarlo tostare, girando frequentemente per un minuto.

Ormai tostato il nostro riso iniziamo la sua cottura aggiungendo una mestolata di brodo, girando di tanto in tanto fino al completo assorbimento di esso.

È importante che il brodo sia completamente assorbito prima di raggiungere un abbondante mestolata di brodo, lasciandolo cuocere e girando sempre di tanto in tanto fino al riassorbimento del brodo. Continuiamo così la cottura di esso, ogni volta che il riso assorbe come una spugna il brodo dobbiamo ricaricare la pentola con una mestolata alla volta, stando sempre attenti che il riso non si attacchi alla pentola e non diventi stopposo.

Solo quando mancheranno 5 minuti al fine della cottura, che sarà indicata sulla confezione del riso da voi scelto, potremmo aggiungere il sale e i nostri funghi precendentemente cotti.

Ricordiamoci di non aggiungere troppo brodo soprattutto alla fine, e soprattutto per tutta la durata della cottura il riso dovrà cuocere non a fiamma alta. Mestolata e girate delicate con l’attenzione alla quantità di brodo versata in cottura condurranno ad un riso morbido cremoso, che avrà assorbito in brevissimo tempo tutto il sapore dei nostri funghi.

Vi lascio a questa ricetta e al caldo piatto fumante davanti a voi, vi auguro anche un bellissimo weekend e ci aggiorniamo martedì prossimo con un nuovo articolo, questa volta a tema natalizio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...